Missione e concept

L’Università della Birra intende contribuire in modo fattivo alla crescita del settore birrario e si posiziona come un centro di divulgazione di conoscenze pensato per generare cultura, valore e opportunità di business per tutta la filiera di riferimento attraverso la condivisione di saperi e contenuti e la costruzione di solide competenze.

Il concept affonda le sue radici nell’omonima Università creata con l’obiettivo di diffondere i temi di cultura birraria in modo strutturato. La nuova Università della Birra parte proprio da lì, da quell’istituzione rimasta sospesa, con l’intento di rilanciarla attraverso codici innovativi e avvalendosi di un team di docenti altamente qualificati. Un punto di riferimento autorevole rivolto agli operatori del mercato attivi sia nel canale Horeca, sia nella distribuzione moderna e a tutti i dipendenti del Gruppo HEINEKEN Italia, desiderosi di ampliare il proprio know-how e di incrementare le opportunità di business.

Massimo Furlan
Direttore Università della Birra.

Un ecosistema in evoluzione

Un progetto strutturato e di ampie vedute, frutto del desiderio di innovare e di condividere best practice, l’Università è una realtà in divenire destinata a crescere nel tempo e a radicarsi nel tessuto socio-economico del Paese.

Il programma di formazione intorno al quale si sviluppa il progetto è implementato grazie al patrimonio di conoscenze di HEINEKEN, dall’expertise dei suoi collaboratori, dal background di chi già propone formazione interna per la forza vendita e per i canali di distribuzione. Il tutto integrato grazie al contributo fornito da professionisti e accademici, specialisti delle singole tematiche affrontate.

Il corpo docenti si presenta dunque come un think-tank di esperti.

L’offerta formativa copre tutte le discipline che costituiscono ‘l’Arte della Birra’ secondo HEINEKEN Italia, proponendo percorsi di apprendimento sia teorici sia pratici e anche attraverso l’e-learning e il digitale.

Sono tre i pilastri che reggono l’ossatura dell’intero percorso didattico, fondamentali per una conoscenza completa del mondo della birra, del suo mercato e delle sue dinamiche commerciali, oltre che delle potenzialità di business: la Cultura birraria, la Sales Capability e la Gestione aziendale.

Il piano corsi per il 2019 prevede 120 giornate d’aula fruite complessivamente da circa 1.800 partecipanti.

Formazione on-line

Gli iscritti ai corsi di Università della Birra hanno, inoltre, la possibilità di accedere a un ambiente di apprendimento on-line utilizzando la piattaforma di e-learning di DOCEBO (https://www.formazione.universitàdellabirra.it) dove possono trovare tutti i materiali didattici. L’offerta formativa diventa quindi integrata, tra attività in presenza e online, con il valore aggiunto di offrire agli allievi non solo un sostegno ulteriore a quanto appreso in aula, ma anche un supporto ad hoc nelle fasi di pre e post-formazione.

Location all’avanguardia

La sede dell’Università della Birra è a Milano in via dei Canzi 19, nel cuore pulsante di Lambrate, ed è nata dal recupero di un ex complesso industriale storico. La struttura è caratterizzata da grandi spazi ed è dotata delle più avanzate tecnologie. Alle due aule destinate alle lezioni frontali (da 20 posti cadauna) si affiancano una saletta tasting per le degustazioni e le analisi sensoriali, una dedicata alle materie prime, uno spazio riservato agli impianti tecnici e un’area preposta alla spillatura; in più, si trovano una biblioteca tematica, una sala workshop e un’altra destinata al co-working. Una struttura sviluppata per favorire l’apprendimento ma anche un luogo di incontro e di confronto, un hub aperto dove condividere idee, sapere, esperienze. E, ovviamente, passione birraria.