È stato lanciato lo scorso 13 giugno, presso la Cittadella del Vino, il progetto “Musivum” – traduzione latina di mosaico – un percorso di valorizzazione territoriale delle eccellenze enologiche trentine del Gruppo Mezzacorona. Due i vini proposti come prime “chicche” della collezione “Musivum”, due vini bianchi, nel solco della più spiccata vocazione trentina: il Müller Thurgau Trentino Doc Superiore 2017 ‘Cembra’ e il Pinot Grigio Trentino Doc Superiore 2016 firmato con la sottozona “Vicinia”, entrambi autentiche gemme di qualità sopraffina.

Mosaico di vigneti

Avviato con la vendemmia 2015, il progetto “Musivum” ha visto coinvolti viticoltori e vigneti distribuiti in tutte le aree viticole del Trentino, dalla Piana Rotaliana, alle Colline di Faedo, dalla Val di Cembra, alla Vallagarina. L’obiettivo, come hanno voluto puntualizzare il Presidente del Gruppo Mezzacorona Luca Rigotti insieme con il Direttore generale Francesco Giovannini, è quello di esaltare proprio in questo “mosaico di vigneti” la ricchezza del territorio trentino, dei frammenti straordinari che per posizione, terreno e gestione possono essere considerati come delle vere e proprie “pietre preziose” incastonate nel tessuto viticolo gestito dai viticoltori Mezzacorona. Nello stesso tempo, promuovere costantemente il valore della sostenibilità e della Certificazione ministeriale SQNPI come garanzia di salubrità e affidabilità della produzione a vantaggio dei consumatori.

5 varietà

Il Progetto “Musivum” prevede la valorizzazione di 5 varietà in Trentino: oltre al Müller Thurgau e al Pinot Grigio, è previsto nei prossimi anni il lancio di un Gewürztraminer, di un Marzemino e del principe dei vini trentini, il Teroldego Rotaliano; nel bouquet è stato inserito anche lo Chardonnay Alto Adige Doc della Kellerei Salurn, cantina associata al Gruppo Mezzacorona, che sarà presentato nel prossimo autunno.  Il Müller Thurgau Trentino Doc Superiore 2017 ‘Cembra’ di “Musivum” è stato prodotto in appena 3252 bottiglie, mentre il Pinot Grigio Trentino Doc Superiore ‘Vicinia’ solamente in 4508 bottiglie, tutte create appositamente per la collezione e singolarmente numerate per dimostrare ancora di più il valore e il prestigio del progetto.