Nuovo sviluppo per la distribuzione food & beverage nel canale Horeca. I consorzi ADAT e San Geminiano hanno dato vita a Helios, consorzio di primo livello, inedita realtà nel panorama distributivo dalla notevole portata innovativa.

«È un progetto nato con l’obiettivo iniziale di migliorare e ottimizzare i rapporti con l’industria dal punto di vista contrattuale, ma non solo – ha esordito Stefano Betti, presidente di San Geminiano. – È una struttura dal considerevole potenziale, che già nell’immediato potrebbe occuparsi di tante altre problematiche che coinvolgono la nostra attività, a partire dalla formazione».

150 aziende a livello nazionale

Nata dall’incontro di due consorzi che presentano scelte politiche e strategiche comuni, Helios rappresenta 150 aziende di distribuzione, ripartite su tutta Italia con un focus nelle regioni centrali, per un fatturato totale di 600 milioni di euro.

È una struttura operativa che già a distanza di pochi giorni dalla sua fondazione, il 22 ottobre, non ha perso tempo e ha avviato fattivi dialoghi con l’industria sviluppando, a sottolineare la sua capacità pratica e risolutiva, piccole iniziative di co-marketing.

«Perfetta risposta a un’esigenza maturata nei nostri due consorzi, ma anche alla tendenza dell’industria di avere sempre meno rappresentanti diretti sul territorio – ha dichiarato Silvio Montecchi, presidente di ADAT – Helios si propone come qualificato e unico interlocutore, intermediario tra ADAT e San Geminiano, da un lato, e le aziende produttrici più importanti, dall’altro». «Per quanto riguarda le altre attività, tra cui la gestione dei prodotti a marchio e delle trattative con le realtà produttive regionali – ha continuato Maurizio Gualtieri, presidente di Helios – i due consorzi rimangono completamente autonomi, ma non escludiamo in futuro programmi congiunti».

Formazione e rapporti con le istituzioni

Allo stato attuale, come ha sottolineato Massimo Sirdone, direttore della neonata struttura e già direttore di ADAT, il focus di Helios è offrire all’industria una collaborazione a 360 gradi sul mercato nazionale valorizzando l’elevato potenziale di una fornitura capillare, ma in programma vi saranno altre iniziative ancora tutte da ipotizzare e sviluppare. Tra le quali, il rapporto con le istituzioni, per esempio, che consenta ai due consorzi di poter affrontare adeguatamente le numerose normative che possono penalizzare l’esercizio della loro attività e dell’attività dei loro clienti. «Non possiamo guardare solo all’industria, è giusto prestare ascolto anche ai nostri clienti e pensare di sostenerli nella risoluzione delle loro problematiche» hanno dichiarato dal CD di Helios. Infine, a Helios verranno delegati anche i rapporti con la Federazione Italgrob, dalla quale sia ADAT sia San Geminiano recentemente sono usciti, ma con la quale intendono mantenere aperto un dialogo.

Helios, nuovo significativo interlocutore del mondo distributivo, sta già suscitando un notevole interesse nel settore, tanto che già si parla  dell’ingresso di altri consorzi. Sono solo voci? «È importante prima di tutto consolidare la struttura – ci hanno risposto – ma non escludiamo che in futuro potremmo ampliare la nostra realtà».

Da sinistra: Silvio Montecchi, Massimo Sirdone, Maurizio Gualtieri, Francesco Giovannini, Stefano Betti e Leopoldo Pasquini.

 

ADAT

Costituitosi oltre 20 anni fa, il Consorzio ADAT conta in qualità di soci 43 aziende di distribuzione di bevande e alimentari operanti in Toscana, Umbria, Marche, Lazio ed Emilia Romagna. Distribuisce acque minerali, vini, bibite, succhi di frutta, liquori, spumanti e birre. Oltre ai prodotti delle più importanti marche del settore nazionali e internazionali, l’assortimento comprende acque minerali, vini, liquori e grappe a marchio. La sede è a Sesto Fiorentino.

 

San Geminiano

Fondata nel 1975, oggi San Geminiano Italia è una società cooperativa che raggruppa oltre 115 aziende su tutto il territorio nazionale rappresentando così uno dei poli indipendenti più importanti che operano nel settore della distribuzione di bevande specializzata per l’Horeca nel nostro Paese. La sede e il primo magazzino centrale del gruppo sono a Campogalliano, in provincia di Modena, località in posizione strategica per ragioni di prossimità alle aziende fondatrici ma anche per il vantaggio dato dalla facilità dei trasporti e dei collegamenti. Primo consorzio a proporre prodotti a marchio, ha un vasto catalogo che spazia dalla birra al vino, dai succhi di frutta alle acque minerali.